Gocce di luna

Collaborazione fotografica con la redazione di La Nostra Commedia Jalesh 😊

Foto di Violeta Dyli

Chiusa nelle stanze del castello che mi tenevano prigioniera del mio patrigno, non potendo vedere la luce del sole, aspettavo con ansia l’ora del tramonto. In quel mentre si accendevano i lampadari delle sale e mi sembrava di sognare e vedere gocce di luna che brillavano e allora mi immaginavo che in breve il mio patrigno si rendesse conto che non potevo sposare chi diceva lui, ma dovevo incontrare l’amore e potevo ritornare a vivere libera.

(Jalesh)

View original post

Annunci